Dolcezze pasquali Fratelli Altamura

      In un angolo dell'elegante Villa Vittoria di Via Petrarca, a bordo piscina circondata da alberi, è stato allestito un banco con dolci in vista della santa Pasqua. Dalla pastiera, famosissima in tutto il mondo, alla pigna pasquale, ovverosia casatiello, colombe, zeppole di san Giuseppe, babà, assortimento di prelibatezza da leccarsi i baffi, presentato dai fratelli pasticcieri Altamura di Volla, già recensito da Tripadvisor. Per l'abbinamento dei vini Tommaso Luongo, delegato dell'Associazione Sommelier.

      Ad accogliere giornalisti e brogger, la responsabile della struttura che accoglie eventi e feste nunziali e la collega Laura Gambacorta, esperta enogastronoma.

      Come il rococò, non può mancare sulla tavola imbandita di Natale cosi, a Pasqua, la pastiera e il lunedì in albis il Casatiello o Pigna per la gita fuori porta.

      Per quanto riguarda le colombe, preparate in diversi gusti, si continua con la filosofia “on demand”, come per i panettoni e la colomba realizzate su richieste del cliente e, ove richiesto consegna gratuita in città, a pagamento fuori.

      Il casatiello dolce, lievitato a forma di ciambellone alto oppure di torta, profumato delicato ed insaporito da una ghiaccia leggermente liquorosa, era preparato la sera del sabato santo per essere donato, avvolto con un nastro di raso, dalle giovani ragazze alle mamme dei loro promessi sposi. Carmine e Vincenzo Altamura, hanno spiegato che si rifanno alla versione della zona di Marcianise dove questo dolce che richiede una preparazione di circa tre giorni, prende il nome di “pigna pasquale”.

      Per i più piccoli, l'estrosità dei due fratelli maestri pasticcieri, titolari del laboratorio e annesso negozio, di Via Lufrano del piccolo centro alle falde del Vesuvio, gli “Altamurini”, uova di cioccolato al latte con sorpresa personalizzabile che, decorate con pasta di zucchero e coloranti naturali, diventano tanti divertenti soggetti come le faccine di Facebook, la coniglietta “Carotina” e il cagnolino “Teo”, le torte per le feste nuziali vanno per la maggiore.

      



Home

Napoli, 04/04/2017 ore: 14:57