Mercante di anime Basilica Spirito Santo

      Venerdì 7 e sabato 8 aprile alle ore 21 va in scena nella Basilica dello Spirito Santo in Via Toledo, un racconto che mostra il male nella sua forma più abietta. L'Associazione Teatrale "Uno Spazio per il Teatro produzioni"presenta "Mercante di anime e di usura" di Pasquale Ferro, con la regia di Vincenzo Borrelli. All'origine dell'adattamento teatrale un romanzo, osannato dalla critica. L'allestimento teatrale, immaginato in una chiesa con un inginocchiatoio, in Basilica giunge per la prima volta nel luogo in cui è stato pensato.

      "Mercante di anime e di usura" è la storia di un usuraio, “Gigino”, soprannominato “O Malefico” (Vincenzo Borrelli), tale di nome e di fatto. Unico suo Dio è il DENARO: per procurarselo si serve del più machiavellico dei principi: - il fine giustifica i mezzi-. E' così che irretisce giovani spose ed esponenti della piccola e media borghesia, schiavi delle apparenze che, pur di far 'bella figura' con un matrimonio sfarzoso o per potersi permettere vacanze 'alla moda', sono disposti a mettersi “SOTT 'O DDEBBETE”. Piccole e grandi storie di 'misere miserie', con una scrittura, quella di Pasquale Ferro, che ricorda le ombre cupe di Mastriani e della Serao. “Gigino 'o malefico, sua figlia, Baciù, Giannino 'e sciù sciù e molte altre vittime dell'usuraio si alternano in scena, tra flashback di un passato non troppo lontano, per raccontare l'anima di un essere spregevole. Accompagnano lo spettacolo le musiche e canzoni originali di Myriam Lattanzio e Marco Borrelli. In scena Cristina Ammendola, Simone Somma, Antonio Tatarella, Marina Billwiller, Vincenzo Borrelli.


Home

Napoli, 06/04/2017 ore: 10:39