Recupero di Castelli Chiese, Scavi e Musei

      Per il recupero di Castelli, Chiese, Musei, Scavi archeologici, sparsi nelle province di Caserta, Salerno, Avellino, Benevento sono disponibili 151 miliardi, 129 sono dei fondi Por, il programma operativo regionale, gli altri 22 miliardi provengono dalla legge 64 del 1986.

      I contributi già disponibili sono per il recupero del castello di Calitri e la realizzazione di un museo del territorio a Nusco, cinque miliardi per la valorizzazione dell'abbazia del Goleto a Sant'Angelo dei Lombardi, quattro miliardi per la realizzazione del parco archeologico di Mirabella Eclano e quattro per il castello normanno di Ariano Irpino. Per il tratturo, la strada della transumanza verso le Puglie tra Ariano, Greci, Zungoli, Casalbore, Montecalvo, Villanova sono disponibili cinque miliardi.

      Un miliardo e mezzo è disponibile per il recupero del castello di Ceppaloni da adibire a museo delle streghe. Per il museo delle Forche Caudine a Forchia si spenderà un miliardo e mezzo. Un miliardo e 700 milioni per il museo delle ceramiche a San Lorenzello. A Buccino e Auletta in provincia di Salerno si interverrà sugli scavi archeologici. Ad Alife e Piedimonte Matese in provincia di Caserta si interverrà su un anfiteatro, un teatro e la riqualificazione del centro storico.

      Per molti di questi interventi già sono disponibili i progetti. Scopo dell'operazione, creare nuovi itinerari turistici, sfruttando la potenzialità della natura, del vino, dei cibi genuini e dell'accoglienza dell'entroterra campano.

      


Home

Napoli, 15/01/2013 ore: 1.36