Un viaggio nella vicina Svizzera

      La Svizzera è più vicina. Tre voli settimanali, il martedì, giovedì e sabato da Capodichino per Zurigo e viceversa per Napoli con i Fokker 100 della compagnia Helveitc.com.. Costo del volo 99 euro. Lo slogan dell'Helvetic.com: vola undici e paghi dieci.

      "Viaggiare in Europa diventa più facile e più conveniente - ha detto Ivo Braunschweiler, responsabile Helvetic Aiways. La filosofia della compagnia: viaggiare comodi, sicuri e a poco prezzo. I nostri jet sono tra i più affidabili al mondo".

      La tariffa di 99 euro è valida per qualsiasi delle 25 destinazioni programmate dalla Svizzera per la Francia, Spagna, Bruxelles, Vienna e Praga. Oltre Napoli, Helvetic.com collega Zurigo con gli aeroporti di Roma, Venezia e in futuro Brindisi, Catania e le principali dell'Italia meridionale.

      La presentazione del nuovo volo, è stata l'occasione per sviluppare i rapporti commerciali e turistici tra i due Paesi. Il neo console generale di Napoli, Claude Duvoisin - ha rilevato durante la conferenza stampa all'hotel Britannique - come già nei primi anni del novecento molti svizzeri arrivarono a Napoli per investire in attività commerciali e gli italiani, nel dopoguerra espatriarono per motivi di lavoro nel paese transalpino.

      Piccarda Frulli, vicedirettore della Svizzera Turismo di Roma con l'ausilio di diapositive ha evidenziato le incomparabili bellezze del piccolo Paese ricco di ripide cascate, fiumi, ruscelli, laghi, tra i più famosi quelli di Ginevra e di Costanza, su fantastici paesaggi verdi. Gole selvagge che si alternano a silenziose torbiere. Molte città sono situate sulla riva di laghi o fiumi e vantano splendidi parchi e giardini pubblici. Vivere i meravigliosi paesaggi elvetici basta munirsi della Swiss Travel Sistem, una card dal costo contenuto. "Le coincidenze fra treni, battelli ed autobus - ha detto Enrico Bernasconi responsabile per l'Italia delle Ferrovie Svizzere - permettono di visitare in completa libertà e a basso costo l'intero Paese. L'efficientissimo sistema di trasporti con circa duecento compagnie ferroviarie, collega località a tremilacinquecento metri d'altezza. Basta uno sguardo dal treno, dall'autobus o dal battello per godere le bellezze della verde Svizzera, dove ghiacciai e palme distano pochi chilometri. Trascorrere un periodo di vacanze nei centri di fama mondiale, Saint Moritz, Interlaken, Zermatt, Montreux, Vevy, Davos, Gastaad, Grindelwold, con l'avvento dell'euro rispetto al franco è diventato molto più conveniente. Grande attenzione al turismo della terza età con centri termali e di benessere.

      Arte, cultura, gastronomia ma soprattutto ghiacciai. Il Glacier Express, superpanoramico con tetti in vetro, offre un viaggio avventuroso che si snoda tra 291 ponti, 91 gallerie e oltre i 2033 m d'altitudine. Si potranno ammirare foreste d'alta quota, alpeggi, torrenti, valli verdi, imbiancate dalla neve. Oppure con il Bernina Express, trenino rosso da Coira. La linea attraversa i Grigioni per ben 145 km, offrendo paesaggi mozzafiato con torrenti di montagna, ghiacciai e prati alpini in fiore. Salendo verso il passo del Bernina, la ferrovia s'inerpica senza cremagliera fino ad un'altitudine di 2253 m s.l.m superando salite molto ripide. Il treno del cioccolato, in puro stile Belle Epoque con fermate dove si può gustare l'ottimo cioccolato al latte e i famosi formaggi. Un viaggio in Svizzera di antica tradizione turistica, prevede passeggiate 'romantique' sulle ferrovie a cremagliera e sulle funicolari di Montreux e Vevey o, ancora escursioni sui laghi, spettacolare quella sui Quattro Cantoni.

      Le principali città, Zurigo con la Cattedrale romanico-gotica, nodo di comunicazioni stradali, ferrovie, aeroporto internazionale, sul lago omonimo, è un fiorente centro culturale. Affascinante Berna, Patrimonio dell'Umanità, con la Torre dell'orologio - un prezioso orologio astronomico - che, quattro minuti prima dello scoccare d'ogni ora, aziona un gioco di figure di gran suggestione. Le strade medievali, fiancheggiate da sei chilometri di portici costituiscono una delle più lunghe passeggiate al coperto del mondo. Molti gli edifici storici e undici fontane con statue allegoriche, loggiati di ferro, antiche torri, il Palazzo Federale. La cattedrale di San Vincenzo, dove ben 234 figure creano un'impressionante allegoria del Giudizio Universale con eminenti rappresentanti della Chiesa condannati al terribile fuoco eterno. San Gallo, anche questa cittadina scelta dall'Unesco come Patrimonio dell'Umanità con la cattedrale barocca, costruita nella seconda metà del XVIII secolo, con decorazioni degli interni in stile rococò e le alte torri che sovrastano la piazza, costituisce un'isola verde nel cuore della città. Sulla stessa piazza, la ricca biblioteca con centomila volumi, molti manoscritti preziosi e gli incunaboli e rare miniature di codici e mappe. Infine Campione con il casinò, enclave italiana in territorio svizzero. Il portale per maggiori informazioni: www.svizzera.it


Home

Napoli, 23/01/2013 ore: 15.16